top of page

Intelligenza artificiale pervasiva

Una combinazione di AI che progetta da zero una bevanda di largo consumo è solo un esempio dell’accelerazione della diffusione delle tecnologie di intelligenza artificiale. Siamo di fronte a un processo che, se non è esponenziale, poco ci manca. Dieci anni fa non esisteva il concetto di Big Language Model. Il lancio di ChatGPT risale al 30 novembre 2022 e a gennaio 2023 aveva raggiunto i 100 milioni di utenti, con una crescita per un’applicazione software tra le più rapide della storia. Il rilascio della v.1.0, la prima stabile, è del 3 agosto 2023, una settimana fa.


La pervasività passa per molte strade, la stragrande maggioranza delle quali troppo tecniche per quasi tutti. Un solo esempio e le sue conseguenze. Si stanno diffondendo dei microchip specializzati nell’esecuzione dei modelli AI, per esempio le reti neurali di visione artificiale. L’israeliana Hailo ha messo a punto una famiglia di processori, denominata Hailo-15, che è in grado eseguire ad un ritmo massimo di 20 trilioni di operazioni al secondo (TeraOps) modelli di deep learning di tipo transformer. Non solo: usando da uno a tre di questi chip, ha creato una serie di schede acceleratrici che possono trovare posto anche in computer a basso consumo come quelli industriali.



A breve quindi ogni macchina utensile potrà essere dotata di visione artificiale di ultima generazione. Ma anche ogni automobile. Praticamente ogni cosa che abbia un’alimentazione elettrica (anche da batteria o pannello fotovoltaico): una macchina fotografica, uno smartphone, un visore VR. Nessun bisogno di assistente alla Il diavolo veste Prada per riconoscere gli ospiti. E la luce scarsa non sarà più un problema, come anche il forte contrasto luce-ombra nella stessa inquadratura. Quindi ottimo anche in discoteca. È una caratteristica dei modelli transformer essere capace di estrarre ogni indizio di informazione da un’immagine grezza. Utile quindi anche in un sistema di sorveglianza stradale.


I chip di esecuzione di modelli transformer sono come ogni altra macchina: possono essere un beneficio o un pericolo. Spesso la percezione del beneficio e del pericolo, però, non coincide in tutti gli individui e i gruppi sociali. Basta pensare ai gruppi di residenti di Londra che stanno distruggendo o sottraendo le telecamere installate dall’amministrazione cittadina per far pagare la nuova pollution charge (ULEZ) che interessa 5 milioni di cittadini. Ogni telecamera costa circa 9000 sterline e finora ne sono sparite un paio di centinaia. I gruppi sono estremamente determinati e sono in grado di far male dove conta, ovvero nelle tasche dell’amministrazione che mirava di sistemare un po’ il bilancio con la nuova tariffa (19 sterline al giorno 24/24 364/365 con Natale esente), valida anche per residenti e lavoratori che devono entrare nella ULEZ.


Pochi parlano fuori dal Regno Unito di questi gruppi, a differenza della grande pubblicità data a sgonfiatori di gomme, incollatori di sé medesimi e sabotatori di robotaxi. I gruppi londinesi si chiamano Blade Runners.


 

VUOI APPROFONDIRE ARGOMENTI DI TUO INTERESSE?

iscriviti e leggi la nostra newsletter mensile

26 visualizzazioni
bottom of page