Il packaging del delivery, un problema ma anche una grande opportunità.

Articolo tradotto da THE SPOON del 1° marzo 2021; tra [ ] le nostre note


Il passaggio del consumo al ristorante di cibo all’asporto e al delivery, ha creato un'urgente necessità di combattere i rifiuti generati dagli imballaggi. E le persone stanno finalmente iniziando a fare qualcosa al riguardo.

I rifiuti di imballaggio sono un problema importante, a cui i ristoranti contribuiscono notevolmente. Prima della pandemia, [negli Stati Uniti] alcune città stavano adottando misure per ridurre o vietare la plastica monouso e materiali come il polistirolo erano fuori moda. Tutto ciò è cambiato quando la pandemia ha costretto l'intera industria della ristorazione a fare affidamento su ordini d’asporto per le vendite e le normative e le politiche aziendali hanno iniziato a vietare l'uso di contenitori riutilizzabili per motivi di salute e sicurezza.


Per molti ristoranti le forme alternative di imballaggio (compostabile, riutilizzabile, ecc.) sono costose e possono anche richiedere modifiche operative per il personale. Non ci si dovrebbe aspettare che queste aziende inventino improvvisamente soluzioni per imballaggi più ecologici, in particolare non in un momento in cui molte ancora lottano per tenere le saracinesche alzate e molte altre le hanno abbassate per sempre.


Ma quelli che possono esplorare opzioni di imballaggio alternative dovrebbero farlo, e negli ultimi tempi abbiamo visto alcuni sviluppi incoraggianti in questa direzione:

  • La scorsa settimana [rispetto a quando è stato scritto l’articolo, il 1° marzo], Just Salad ha annunciato che il suo famoso programma di scodelle riutilizzabili sarebbe stato disponibile per gli ordini digitali. L'azienda ha anche evidenziato, nel suo ultimo rapporto di sostenibilità, il suo programma di consegna Zero Waste, che integra gli imballaggi riutilizzabili nel processo di consegna dell'ordine.

  • La scorsa settimana Sweetgreen ha annunciato i suoi piani per diventare carbon neutral entro il 2027. I dettagli erano piuttosto ambiziosi, ma l'azienda utilizza già imballaggi compostabili per i suoi ordini da asporto, quindi non sarebbe sorprendente vedere alcuni ulteriori sviluppi in quest'area nel futuro.

  • Just Salad ha fatto notizia il mese scorso per il lancio del suo nuovo servizio di kit per pasti privo di porzioni estranee e imballaggi in plastica.

  • Alla fine del 2020, Burger King ha annunciato una partnership con il servizio di confezionamento circolare Loop per sperimentare quest'anno contenitori riutilizzabili per alimenti e bevande.

  • Idem per McDonald's, che ha siglato un accordo simile con Loop nella seconda metà del 2020. La mega-catena ha anche altre soluzioni circolari, come il suo sistema Recup in Germania.

Ci sono molti altri notevoli sforzi che vengono compiuti qui, da singoli ristoranti, come Zuni in California, aziende come DeliverZero con sede a New York, che collabora con ristoranti per soddisfare i pasti a domicilio con contenitori riutilizzabili. Inoltre, Dishcraft Robotics presta una certa automazione al processo di raccolta e pulizia dei riutilizzabili nei ristoranti.


Il punto più importante qui è che mentre abbiamo un enorme problema di imballaggio tra le mani in questo momento, abbiamo anche un'enorme opportunità per cambiarlo e introdurre nuove innovazioni nel processo. Queste innovazioni potrebbero contemporaneamente frenare il nostro problema della plastica monouso affrontando anche questioni come la qualità degli alimenti, imballaggi a prova di manomissione e altri elementi che sono emersi nell'ultimo anno. L'interesse dei consumatori per il take away non sta svanendo. Ciò significa che l'opportunità di cambiare il nostro rapporto con il packaging varrà anche nel lungo termine.


L'innovazione non si presenterà con un formato da asporto unico valido per tutti. Ciò che abbiamo più probabilità di vedere è la collaborazione tra ristoranti, scienziati dei materiali e progettisti di imballaggi. Inoltre il problema non verrà risolto la prossima settimana. La migrazione di un intero settore dalla plastica monouso sarà un'impresa complessa e costosa che probabilmente incontrerà molte resistenze e molti fallimenti.

Niente di tutto questo è un motivo per ignorare il problema e le opportunità di confezionamento. Sulla base degli sviluppi delle società di cui sopra, molti sono già disposti a iniziare a cambiare il sistema per tutti.


A questo link l’articolo originale: https://thespoon.tech/the-restaurant-trash-problem-is-actually-a-major-opportunity/


#food #waste #economiacircolare

 

VUOI APPROFONDIRE ARGOMENTI DI TUO INTERESSE?

iscriviti e leggi la nostra newsletter mensile

6 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti